Archivi tag: fiume Arno

Il Navicello – anno 1908

Bella fotografia.
Un navicello risale il fiume,si trova all’altezza di Piazza San Paolo a Ripa d’Arno.Sullo sfondo il ponte Solferino.
Considerata la buona qualità dell’immagine ho fatto un ingrandimento del navicello,Il quale era indistintamente utilizzato per trasportare persone e merci fino all’inizio del XX secolo. Il trasporto fluviale con questa imbarcazione fu messo in crisi a partire dalla metà del XIX con l’avvento delle ferrovie e definitivamente abbandonato nel corso del secolo successivo a causa del trasporto su gomma.Erano barconi con una lunghezza che variava tra i 12 e i 20 metri e fino a 3 metri di larghezza con una stazza fino ad un massimo di 25 tonnellate
Periodo 1908
Fotocartolina
Collezione Marco Birindelli
Archivio www.ilpopolopisano.it

Autoscafo “Luigi Merello” – 1925

Bella immagine di un secolo fa,autoscafo Merello portava i pisani al mare.Dopo il crollo del ponte di ferro che permetteva al trammino di scavalcare le antiche mura e la darsena del canale dei navicelli a Porta a Mare,la società tranviaria sostitui il servizio di trasporto verso il mare con i vaporetti e uno di questi era il “Luigi Merello” Trasportava 350 passeggeri divisi in tre classi. L’ autoscafo fu costruito nel cantiere di San Piero a Grado.La stazione di partenza fu organizzata nell’attuale lungarno Gambacorti proprio sotto il Comune.Il servizio iniziò nel 1924 e durò diversi anni anche dopo il ripristino della linea ferroviaria.
Da non confondere con il vaporino a ruote “GalileoGalilei” che i pisani chiamavano raspamota, in servizio dal 1860 circa e ha un’altra storia.
Periodo – la cartolina ha viaggiato nel 1925
Cartolina d’epoca
Collezione Marco Birindelli
Archivio www.ilpopolopisano.it

Cittadella – periodo tra il 1860 e il 1869

Una delle più belle fotografia giunta fino a noi che ci mostra uno scorcio di Pisa di oltre un secolo e mezzo fa.
Questa fotografia con molta probabilità è stata scattata dal Campanile della Chiesa di San Giovanni Al Gatano,a Porta a Mare.Il ponte della Ferrovia e il ponte a mare ci permettono di datare questa immagine tra il 1860 Anno di realizzazione del ponte della ferrovia e il 1869 anno in cui il ponte a Mare cedette sotto la forza della piena del fiume.Ho aggiunto anche due immagini ingrandite per notare meglio i particolari di questa bella immagine.Purtroppo la guerra a modificato per sempre questo scorcio della città,a parte il ponte a mare crollato a causa della piena e per la sua precaria staticità.
Fotografo Giorgio Sommer (1834 – 1914)
LASTRA FOTOGRAFICA VETRO MAGIC LANTERN
Collezione Marco Birindelli
Archivio www.ilpopolopisano.it

Arno ghiacciato – 4 Gennaio 1905

In questa suggestiva immagine oltre all’Arno ghiacciato in un inverno considerato tra i più “glaciali” è possibile vedere in modo molto nitido, come difficilmente capita nelle immagini d’epoca,la fortezza nuova(giardino Scotto) prima che nelle mura venissero realizzati i due archi per la costruzione dell’attuale lungarno Fibonacci, ma anche la sponda e tutto lo spazio alberato che quasi nascondeva la fortezza.Il fotografo si trova approssimativamente dove poi verrà costruito il ponte della Vittoria
Periodo 04 Gennaio 1905
Fotografia
fotografo nc
Collezione Marco Birindelli
Archivio www.ilpopolopisano.it

Arno ghiacciato – periodo antecedente 1869

Arno Ghiacciato visto dal vecchio ponte di mezzo.In questa bella fotografia
possiamo vedere gli argini come erano,la Chiesa della Spina prima che venisse smontata e spostata qualche metro più a monte,il ponte a mare o della degazia. Questi elementi in particolare il ponte a mare ci indicano che la fotografia risale ad un periodo prima del 1869 anno in cui il ponte a mare crollò.Probabilmente si riferisce al gennaio del 1864
fotografo nc
fonte archivio beni culturali
Periodo antecedente al 1869
Fotografia originale

Fortezza nuova vista dal lungarno Buozzi – periodo 1930

Altra bella immagine del lungarno.In questa,rispetto a quelle pubblicate nei giorni precedenti,sono stati tagliati gli alberi che coprivano le mura della fortezza nuova, ed in oltre sul lungarno Buozzi è stato costruito il parapetto che divide la strada dall’argine e eliminata una fila di alberi.
Periodo – La cartolina ha viaggiato nel 1930
Cartolina d’epoca
Fonte – collezione di Marco Birindelli
Archivio – www.ilpopolopisano.it