Politeama pisano

Politeama Pisano
Il Politeama Pisano, si trovava dove oggi è il palazzo dei congressi.
Inaugurato nel 1865 come teatro all’aperto,nel 1869 venne coperto con un armatura di ferro.
Nel 1913 venne acquistato da Giuseppe Puccinelli che provvide a restaurarlo completamente.
Dopo la prima guerra mondiale il Politeama venne acquistato dalla società del Mutto che ne fece una fabbrica di busti con oltre 500 operaie.
Nel 1925 il teatro fu messo in liquidazione dalla stessa società e venne acquistato dal comune di Pisa per 475.000 lire il quale dopo i dovuti lavori di restauro lo riaprì al pubblico il 24 aprile 1927.
Nel 1932 il comune dette in affitto il Politeama al Sig. Antonio Corucci per 4 anni il quale doveva corrispondere il 10% degli incassi.
Nel 1937 il teatro fu affittato alla ditta Walter Nannini di Modena per la durata di 4 anni con un canone annuo di 70.000 lire.
Il secondo conflitto mondiale interruppe l’attività del teatro che non riprese più a causa dei gravi danni strutturali subiti durante la guerra.
Nelle immagini l’accesso al teatro e l’interno
Archivio www.ilpopolopisano.it
Cenni storici da “I teatri storici della Toscana” Pisa e provincia a cura di Elvira Garbero Zorzi – Luigi Zangheri – Giunta regionale Toscana Multigrafica Editrice

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.